Ask us about IVF

Chirurgia Endoscopica

Le endoscopie (laparoscopia – isteroscopia) sono importantissimi strumenti ai fini della diagnosi e della terapia dell’ipofertilità.

La chirurgia endoscopica (laparoscopia – isteroscopia) ha ampliato la gamma delle sue applicazioni e oggi è la terapia largamente preferita nei casi di ipofertilità.

Con l’isteroscopia si può avere l’immagine della cavità uterina, l’ambiente che accoglierà l’embrione e aiuterà il suo sviluppo.
Con la laparoscopia si possono controllare gli organi genitali interni della donna (ossia utero, salpingi, ovaie). Ci sono patologie degli organi genitali femminili (come l’endometriosi) che si possono diagnosticare solamente con l’isteroscopia e altre (l’endometriosi peritoneale, le aderenze e altre patologie) solo con la laparoscopia. In gran parte delle donne ipofertili queste situazioni patologiche possono rimanere latenti per molto tempo, senza essere diagnosticate.

La Chirurgia Laparoscopica è forse lo sviluppo più importante della Chirurgia Generale in tutto il XX secolo. Mentre nell’intervento chirurgico “a cielo aperto” si apre la cavità addominale praticando ampie incisioni sull’addome in modo da poter vedere direttamente gli organi del paziente, nella laparoscopia il chirurgo effettua l’intervento tramite piccole incisioni e vede gli organi interni su un monitor, ingranditi.
Il chirurgo e i suoi assistenti eseguono l’intervento guardando l’immagine che appare sul monitor, ripresa da una telecamera collegata al laparoscopio. Raggi laser, unità chirurgiche fornite di elettrobisturi, una moltitudine di strumenti specifici e di endoscopi sono l’attrezzatura tecnologicamente avanzata indispensabile per eseguire gli interventi. I chirurghi, oltre ad essere specializzati ed esperti in questo specifico campo medico, debbono quindi conoscere a fondo le caratteristiche e le tecniche di utilizzo di attrezzature così sofisticate.

Είσοδος Μελών



RICHIEDI IVF

Dott. Elias Gatos risponde alle vostre domande fecondazione in vitro.